Archivio della categoria: Blog World

La parola al Web

Il logo di ClickCasterCome sapete sono sempre a caccia di novita’ nel settore dei podcast, anche perche’ mi sto preparando al momento in cui questo blog (e gli altri di cui mi occupo) avra’ la sua versione audio. Come avrete notato, anche in Italia i podcast cominciano a farsi strada, e l’elenco pubblicato su AudioCast ne e’ una prova tangibile.
Per il momento vi segnalo due interessanti servizi che sicuramente avranno un notevole successo, e riguardano entrambe la possibilita’ di pubblicare audio sul Web, sebbene con tecniche completamente diverse.
Continua a leggere

Cos'e' WordPress?

WordPress e’ una piattaforma per la gestione di contenuti (CMS) sotto forma di blog, ed e’ pubblicato sotto licenza GPL (Gnu Public Licence), il che ne garantisce l’utilizzo pubblico e gratuito anche in futuro.
Se volete leggere un paio di articoli in italiano su Web, potete provare con quello pubblicato da MyTech oppure con quello inserito il 10 maggio 2005 nella rubrica/blog DailyFocus di InternetPro (quest’ultimo e’, ovviamente, un po’ piu’ tecnico e approfondito).
Ancora in italiano, ho trovato personalmente preziose le indicazioni di Andrea Beggi riguardo all’installazione di WordPress (grazie, Andrea!).
E’ anche disponibile una documentazione ufficiale tradotta in italiano, meno approfondita di quella originale in inglese, ma ugualmente utile: cliccate qui per consultarla.
Infine, ma solo per chi mastica un po’ di inglese, e’ fondamentale una visita al sito ufficiale di WordPress, magari con un giro al sito che permette di esplorane i “temi” con cui e’ possibile una prima personalizzazione del proprio blog, e naturalmente la documentazione ufficiale di WordPress, nel classico formato Wiki.

On Air

Ebbene si’, finalmente on-line con il mio blog (grazie a WordPress).
Nonostante la mia ultraventennale esperienza con l’informatica e Internet, trovo ancora oggi emozionante un’operazione come quella di creare un blog personalizzato. Di quelli, per intenderci, che richiedono un server con php ed sql, impostazioni degli stessi, upload di cartelle e file, attivazione e configurazione manuale.
Avevo scelto, come soluzione temporanea per sfuggire a tutto questo, il blog automatizzato di TypePad, che per quanto soddisfacente ha un suo costo di mantenimento e, soprattutto, impone le ovvie limitazioni tipiche di questi blog-system preconfezionati.
Che dire? Non resta che sperimentare e, soprattutto, pubblicare. Grazie, WordPress!

Jack

Viva il podcasting italiano!

Il logo di Notizie DigitaliE’ ormai da un paio di mesi che ascolto regolarmente (soprattutto in auto) il podcast ‘Notizie Digitali’, realizzato dal simpaticissimo Valerio Di Giampietro e abbinato al suo sito/blog AudioCast.it. Valerio e’ un mio coetaneo, e ha la stessa passione per l’informatica, la tecnologia e Internet, che traspare chiaramente dal modo in cui affronta le notizie (tutte interessanti e aggiornate) pubblicate ‘quasi settimanalmente’ sul blog e raccontate nel podcast. Se ancora non avete fatto l’esperienza del podcast, Notizie Digitali e’ sicuramente un’ottima occasione per cominciare!

Arriva MobTech!

Un articolo sul nuovo MobTech

Ho finalmente concluso il ‘trasloco’ dal blog che gestivo su TypePad passandolo su un sito vero e proprio e servendomi, ovviamente, di WordPress come CMS per il nuovo blog, che si chiama ancora MobTech ma risiede, ora, su www.mobtech.it.
L’esportazione e successiva impostazione si sono rivelate meno complesse di quanto pensavo, anche grazie alle complete informazioni offerte nella documentazione ufficiale di WordPress e alla possibilita’ di esportare dal formato di MovableType (il motore di TypePad) tutti i post, completi di commenti e link alle immagini. Riguardo a queste ultime, ho dovuto ovviamente modificarne link e collocazione, trasportandole sul server del nuovo sito, altrimenti le avrei perse nel momento in cui annullavo l’abbonamento a TypePad.
A questo punto i post affini agli argomenti del nuovo sito saranno spostati da questo blog e pubblicati sul nuovo sito MobTech.it, quindi siete invitati a consultarlo (e abbiate pazienza se e’ ancora un po’ ‘under construction’).

Caffe' e… PHP

Ah, una bella tazzina di caffe' fa sempre bene!A volte i cambiamenti che un autore applica al suo blog non sono visibili ‘in superficie’, soprattutto quando si tratta di migliorie funzionali al meccanismo di editing e pubblicazione. E’ il caso del nuovo plug-in che sto per adottare nella preparazione di questo blog: si chiama ‘Text replace’ ed e’ l’equivalente di quelle che in gergo informatico vengono chiamate ‘macro’, ovvero sistemi per automatizzare determinate operazioni. Anzi, piu’ precisamente somiglia moltissimo al meccanismo di sostituzione automatica del testo che troviamo in Microsoft Word, e che aiuta a digitare parole o frasi di uso frequente associandole a una breve sequenza di caratteri, che una volta digitati sono automaticamente ‘tradotti’ nella parola o frase scelta.
Continua a leggere

Blog, WordPress e… suicidi

Avevo letto ieri, su ANSA.it, un breve articolo su un ragazzo (un informatico lombardo di 26 anni) che si e’ tolto la vita dopo aver dedicato a questa sua decisione un blog (realizzato con WordPress), dal titolo ‘primadipartire’. Dopo un po’ di ricerche, ho visto che al momento l’articolo piu’ completo e serio sulla vicenda e’ stato pubblicato sul Corriere della Sera on-line. Intanto, sul blog di Ciro Eugenio Milani (questo il nome del giovane) continuano i commenti dei visitatori e ci sono anche dei ‘post’ automatici che Ciro aveva programmato (WordPress, come altri sistemi di blog, consente anche questo). Anche se puo’ sembrare strano che si parli di questi argomenti in un blog, non dobbiamo dimenticare che anche Cesare Pavese, a suo tempo, dedico’ il suo libro ‘Il mestiere di vivere’ alle riflessioni che precedettero il suo suicidio. Del resto, i blog sono un mezzo per pubblicare (rendere pubblici) i propri pensieri, idee e opinioni. Da parte mia, nessun giudizio, nessun commento, solo tanto rammarico per una giovane vita che si spegne, per una persona che non c’e’ piu’ e che forse avrebbe potuto significare qualcosa per qualcuno, un giorno. Certo e’ che dalla vicenda si possono trarre molti spunti di riflessione e discussione, per chi vorra’ farlo, e probabilmente lo spazio dei commenti di ‘primadipartire’ sara’ uno degli spazi più affollati in questo senso. In ogni caso, un primo articolo di seria riflessione e’ stato pubblicato proprio oggi da Punto Informatico.

Un altro CMS per i blog

Mi sono imbattuto in Drupal, un altro CMS open source usato da un crescente numero di bloggers di tutto il mondo (esiste anche la traduzione italiana). In effetti, questi sistemi si somigliano un po’ tutti: anche Drupal ha i suoi temi, e i suoi plug-in (che si chiamano ‘moduli‘).
Non lasciatevi ingannare, pero’, dalla presenza di qualche particolare estensione offerta da Drupal pensando che non esiste in WordPress. Si tratta di soluzioni open source, quindi seguite e migliorate costantenemente da dozzine di programmatori, che oltre a garantirne l’evoluzione danno vita a nuove estensioni funzionali ed estetiche.
Un esempio particolare? Il modulo Chatbox di Drupal. Anche WordPress ne possiede uno, ovviamente.
E se, malauguratamente, vi rendete conto che non esiste una funzione da voi desiderata, tenete semplicemente d’occhio lo sviluppo dei plug-in, e vedrete che prima o poi qualcuno ci pensera’, creandola.
Inoltre, vi conviene sempre puntare sul ‘cavallo vincente’, e visto il successo che WordPress sta ottenendo persino nei confronti di una soluzione popolare come MovableType (che, non dimentichiamolo, e’ diventata un prodotto commerciale, quindi privato e a pagamento), c’e’ da aspettarsi molto in quanto a sviluppi futuri.

Radio, blog, telefono… podcast?

In occasione del raggiungimento dei 4.000 blog ‘censiti’ BlogItalia segnala che il cofondatore Toni Siino (blogger lui stesso sul suo Deeario), il 23 giugno e’ stato intervistato da Linus di Radio Deejay sull’argomento blog. L’intervista telefonica, breve ma simpatica e interessante, e’ disponibile in MP3 per chi volesse ascoltarla. Un bel mix di media, non c’e’ che dire…