La risposta di Apple a Windows Media Center

Notate il telecomando sul lato destro, in bassoEra inevitabile. Con un annuncio in gran parte assorbito dalla novita’ dell’iPod video (di cui parlo su MobTech), Jobs ha presentato l’altro ieri sera il nuovo iMac G5, dotato della nuovissima tecnologia Front Row che si presenta come cio’ che Windows Media Center avrebbe dovuto essere (e non e’ stato) offrendo stile, potenza e semplicita’ e addirittura un telecomando di serie. Ma Front Row non e’ l’unica novita’ del rinnovato iMac G5, visto che ora offre di serie anche la webcam iSight, e naturalmente il nuovo Mighty Mouse. L’iMac ha avuto anche un re-design ed e’ ora piu’ sottile, oltre ad avere subito una serie di cambiamenti di cui uno solo negativo: la sparizione del modem di serie, che ora e’ opzionale (a svantaggio di chi si collega ancora in dial-up).
Se volete vedere le immagini del reportage, visitate la pagina allestita da Macity per l’evento, mentre per il comunicato stampa e le foto in alta risoluzione potete visitare il sito di Apple.

Altoparlanti flessibili da Mirae Plasma

Un esempio di altoparlanti Mirae PlasmaL’azienda coreana Mirae Plasma sta incuriosendo piu’ di un audiofilo con il suo nuovo prodotto MP-C100, un set di altoparlanti realizzati su materiale flessibile e trasparente, sul quale e’ possibile anche imprimere delle immagini. Gli altoparlanti possono essere arrotolati e funzionare anche da microfoni, possono assumere varie forme e il loro suono si diffonde a 360 gradi. La cosa piu’ assurda, tuttavia, e’ che sono piu’ facili da produrre di quelli tradizionali, e che a un prezzo minore offrono un audio migliore. E poi, vogliamo mettere l’estetica?

L'edicola digitale

La copertina del numero 19 di Computer BildNon sto parlando di notizie e articoli che si possono leggere sul Web, ma di riviste vere e proprie: ho appena acquistato il numero 19 di Computer Bild, una delle riviste delle Edizioni Master. Qualcuno chiedera’: che c’e’ di strano? Di strano c’e’ che l’ho acquistato senza neanche alzarmi dalla sedia, pagandolo solo 70 centesimi (contro 1,80 euro del costo in edicola) e con la possibilita’ di leggerlo, oltre che sullo schermo del computer, anche sul mio PDA-phone, e di cercare velocemente informazioni al suo interno.
Leggi tutto “L'edicola digitale”

La parola al Web

Il logo di ClickCasterCome sapete sono sempre a caccia di novita’ nel settore dei podcast, anche perche’ mi sto preparando al momento in cui questo blog (e gli altri di cui mi occupo) avra’ la sua versione audio. Come avrete notato, anche in Italia i podcast cominciano a farsi strada, e l’elenco pubblicato su AudioCast ne e’ una prova tangibile.
Per il momento vi segnalo due interessanti servizi che sicuramente avranno un notevole successo, e riguardano entrambe la possibilita’ di pubblicare audio sul Web, sebbene con tecniche completamente diverse.
Leggi tutto “La parola al Web”

Trovami quella foto, per favore…

L'interfaccia di imgSeek, spartana ma funzionaleImmaginate un programma che cataloga la vostra collezione di migliaia di immagini (foto, disegni, ecc) e vi permette di ritrovarne una in particolare partendo semplicemente da uno schizzo disegnato a mano oppure da un’immagine simile. Beh, che ci crediate o meno (io sto ancora cercando di convincermi che non e’ un sogno) questo programma esiste, ed e’ anche gratuito. Si chiama imgSeek (l’ho scoperto su BlogMac), ed e’ disponibile per Windows, Linux e Macintosh. Andate a scaricarvelo dal sito ufficiale su SourceForge e ditemi che non sto sognando.